Fase2: partecipiamo al cambiamento

Riflessioni sul futuro e sulla casa di domani.

Stiamo vivendo un periodo strano. Da qualunque punto di vista lo si guardi, nulla è più come prima. Bisogni, priorità e tempo oggi vengono osservati da un punto di vista totalmente nuovo.

Parliamo di ripartenza, di fase 2, con grandi dubbi su come riorganizzare ogni aspetto delle nostre vite, un nuovo disegno della logistica legata ai cittadini, al lavoro e ai rapporti sociali che fa volare la fantasia fino a box di plexiglass sulle spiagge delle nostre coste.

Ogni visione degli scenari futuri si basa su reali esigenze e bisogni in cui ognuno di noi si proietta, pensando al passato, alle abitudini e allo stile di vita che abbiamo ben capito difficilmente, nel breve, torneranno come prima.

Un nuovo punto di vista, quello della quarantena, che ha fatto emergere l’importanza della tecnologia nelle nostre vite, della privacy nelle nostre case, dello spazio da organizzare, della flessibilità che certi ambienti dovrebbero consentire e dei servizi, per una condivisione, in sicurezza e in serenità, degli spazi della vita quotidiana.

Ancor più si sono sentite le ripercussioni di certe scelte del passato, che hanno portato al benessere di oggi ma con prezzi sul clima e i rischi sulla salute nel mondo in cui viviamo.

Noi come Costruzioni Riva possiamo incidere relativamente, ma possiamo partecipare al cambiamento con una profonda riflessione sull’esperienza che stiamo vivendo e cercare le risposte per poter contribuire con le scelte che quotidianamente prendiamo relative al nostro settore.

Come potrebbe oggi, la casa, aiutarci ai cambiamenti in atto nelle nostre vite? Cosa ci aspettiamo dalla casa di domani?

Costruendo case ci siamo domandati cosa possiamo fare noi per offrire ai nostri clienti la casa più adatta alle esigenze di oggi, sia da un punto di vista sociale che commerciale.

Sono anni che Costruzioni Riva ha rivisto la sua idea di casa in modo “intelligente”, investendo in un prodotto che assicurasse le migliori prestazioni energetiche, sfruttando le più moderne tecnologie, materiali e impianti per edifici che puntano ad una riduzione delle emissioni, per una casa sempre più performante e a impatto 0. Oggi una casa è intelligente solo se in classe A.

Ma non basta. Non vogliamo che basti. Oggi realizzare case efficienti da un punto di vista energetico è il punto di partenza. Ma noi vogliamo andare oltre.

Vogliamo realizzare case che migliorino la vita, già abbastanza complicata e imprevedibile.

Vorremmo introdurre nelle nostre costruzioni una nuova risposta a bisogni reali, partendo dall’osservazione di ciò che è successo in questi ultimi mesi e alle nuove domande che sorgeranno nel processo decisionale verso l’acquisto di una nuova casa.

In che modo questi mesi hanno modificato i bisogni relativi alla casa nel suo senso più ampio? Come possiamo noi che le case le costruiamo rispondere a tali bisogni?

Le riflessioni che stiamo portando avanti abbracciano diversi temi, il processo di cambiamento parte oggi più che mai dal territorio e dalle persone, un ascolto della domanda per un’offerta che risponda in modo efficace ai bisogni di chi andrà ad abitare in una delle nostre case. Una responsabilità che da sempre riconosciamo come il principale presupposto nel nostro lavoro quotidiano.

Con i prossimi articoli che pubblicheremo sul nostro blog vorremmo coinvolgere i potenziali clienti nell’identificazione delle reali esigenze, desideri e priorità, con una serie di stimoli e approfondimenti volti a raccogliere le singole risposte di ognuno per una progettualità che vada a rispondere concretamente al cambiamento.

Affronteremo un ampio ventaglio di temi, dai più pratici e concreti come la possibilità di introdurre nei contesti di Costruzioni Riva Smart Locker, le portinerie digitali per la consegna degli ordini online, fino a tempi più complessi come la riqualificazione del territorio e l’edilizia a km 0.

Domani inizia oggi.

Ripartiamo da qui. Insieme.